Lei non parlava

[Da oggi, ogni venerdì, pubblicherò mie poesie che ho escluso dai volumi precedenti o che escluderò dai successivi - penso che dopotutto anche alle poesie 'minori' o che non trovano una collocazione nel macrotesto vada data la chance di trovare il proprio lettore. La poesia qui sotto era inizialmente in Doveri di una costruzione, ma poi l'ho espunta insieme ad altre venti o trenta che in questi anni si sono aggiunte ai testi che mi convincevano maggiormente]
 
 con gli occhi chiedevo attracco in un manichino calvo
 ne fissavo l’appariscenza meno disperata
 delle unghie di lei smaltate di rosso blando
 delle dita tozze che all’ombrellino stringono il manico
 commentavo ringhiere liberty fogliami ferrigni 
 per stornare il mutismo che le suggerii con creanza
 come è d’uso fare con gli articoli d’arredamento 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s